itenfrdees

Biodiversità Marina, i tesori sommersi della Reggia di Galatone

Biodiversitamarina

Biodiversitamarina
Al via la nuova mostra "Biodiversità Marina, i tesori sommersi della Reggia di galatone" presso il Palazzo Marchesale a Galatone (LE).

Giuseppe Piccioli Resta, professore in Geografia e fotografo subacqueo salentino è l'autore delle splendide immagini di questa mostra.
Già cononosciuto negli ultim anni nel mondo dei concorsi per aver vinto prestigiosi riconoscimenti sia a livello nazionale che Internazionale.

 

Il mare  ha sempre avuto i suoi cantori: poeti, scrittori, pittori, scienziati e, oggi, i fotografi subacquei. Tocca soprattutto a loro raccontarci le meraviglie del mare attraverso i loro scatti. Alcuni  amano interpretare, altri sono cronisti fedeli di quanto si cela al di là delle onde, una superficie azzurra che fa da confine tra mondo emerso e mondo sommerso e che dall'esterno lascia trasparire colori cupi o delicati, trasparenze da acquamarina o chiaroscuri indefiniti che non fanno altro che aumentare la nostra curiosità per quanto vive nel regno di Nettuno.
Tra questi cronisti con le immagini va annoverato Giuseppe Piccioli che ha saputo abbinare passione e professione, un binomio non sempre facile da realizzare ma che, quando si verifica, è quanto di meglio un uomo possa augurarsi.
Le immagini che potete ammirare nelle pagine che seguono sono solo alcune dell'ormai vasto archivio di Piccioli, ma sufficienti per testimoniare le sue capacità che gli hanno fatto meritare soprattutto negli ultimi anni riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Si potrebbe prlare di Piccioli a lungo, ma sarebbe fuori luogo. Qui sono le immagini a essere importanti e sono loro che devono parlare, raccontarci il mare, anzi i mari del Salento dove si concentrano tutti gli ambienti più belli e affascinanti del Mediterraneo. Colori, situazioni, comportamenti si susseguono foto dopo foto, alcune più comprensibili altre che stuzzicano la nostra curiosità perché non riusciamo a identificare l'organismo oggetto dello scatto. Ma questo non importa perché se le immagini riescono ad attirare l'attenzione di chi le vede hanno raggiunto il loro scopo primario: attirare l'attenzione degli osservatori sul mare, il primo passo per imparare a rispettarlo davvero, a conoscerlo e, magari, a desiderare di emulare Giuseppe Piccioli.
Il mare è grande, ma proprio per questo ha  bisogno di amici. Non dimentichiamolo.


Dott. Angelo Moietta
Biologo marino e giornalista.